La rivoluzione “colorata”: da Emilio Pucci alle scarpe rialzanti GuidoMaggi

Emilio Pucci è stato tra i primi fondatori del Made in Italy così come lo intendiamo oggi. Uno dei primi stilisti a dare il via ad una lunga storia di artigianato italiano, lusso, colore e design. La maison Emilio Pucci divenne sin da subito un fenomeno della moda negli anni ’50, grazie alla sua visione futuristica, che ancora oggi influenza il mondo della moda. La sua carriera iniziò in maniera quasi casuale, nel secondo dopoguerra, quando creò un completo da sci assolutamente rivoluzionario: il pantalone affusolato e il parka con cappuccio. Frequentatore assiduo del jet-set dell’epoca, aprì la sua prima boutique proprio nell’esclusiva Capri. Una collezione dedicata ad un abbigliamento per le vacanze caratterizzata da coloratissimi e aderentissimi pantaloni “Capri”, maglie di seta e camicie a righe. Il successo fu globale: i suoi audaci modelli, al contempo chic e semplici, furono indossati da star del calibro di Marilyn Monroe e Sophia Loren.

scarpe rialzanti di lusso

In netta contrapposizione con gli stilisti del suo periodo, Pucci aveva l’obiettivo di liberare il mondo della moda dalla rigidità degli abiti dell’epoca, proponendo vestiti che al contrario fossero leggeri e comodi, mantenendo però l’alta qualità sartoriale.

Pucci è stato un rivoluzionario, un abile sperimentatore. Fu lui infatti ad introdurre i tessuti stretch, precursori della moda contemporanea, combinandoli a colori intensi e sensuali dalle tonalità giallo limone, rosa “Emilio” o azzurro acqua su forme geometriche che sembravano ispirate all’arte moderna, tanto che ancora oggi si parla di “Stile Pucci”. 

Maglie di seta e camicie a righe sono un vero must have per chi ha una statura medio-bassa e desidera allungare la propria silhouette, magari ricorrendo anche a lussuose e confortevoli scarpe con rialzo. La collezione di calzature con rialzo interno GuidoMaggi, si pone proprio l’obiettivo di liberare gli uomini dalla bassa statura: nei rapporti con l’altro sesso, in occasione di eventi, sul luogo di lavoro o quando c’è di mezzo un matrimonio. Non solo. Il catalogo GuidoMaggi va ben oltre il lusso: le scarpe rialzate firmate GuidoMaggi, infatti, non sono solo lavorate e cucite a mano da abili artigiani, ma hanno anche una tomaia in pregiata pelle pieno fiore. Analogamente alla rivoluzione “colorata” di Pucci, vi è un’intera collezione GuidoMaggi completamente dipinta a mano, concepita seguendo una tecnica antica e artistica che rende ogni paio di scarpe rialzanti un’opera d’arte. Per questo sono nate le varie Cézanne, Van Gogh o Monet, con l’obiettivo di unire l’arte all’artigianato; l’abilità manuale alla poesia del design più curato. Ideali da abbinare agli audaci colori della maison Pucci, alla morbidezza delle sue sete o dei suoi capi rigati.

Calzature rivoluzionarie rispetto agli standard che si caratterizzano per un sistema rialzante interno innovativo, frutto di innovazione tecnologia d’avanguardia. Scarpe lussuose lavorate utilizzando i pellami più pregiati ed i materiali più qualitativi, comode ed eleganti, che seguono le ultime tendenze della moda e consentono il massimo della personalizzazione. Le scarpe italiane rialzate dipinte a mano, e più in generale quelle dell’intera collezione GuidoMaggi sono rigorosamente realizzate artigianalmente su misura, dalla cucitura alla coloritura. Questo rende ogni paio unico e irripetibile…un capolavoro italiano.

Pin It
La rivoluzione “colorata”: da Emilio Pucci alle scarpe rialzanti GuidoMaggi - 5.0 out of 5 based on 1 vote